MANUALE DEL PRODOTTO

Lo Studio di Ingegneria si occupa di:

  • Redazione completa del manuale;
  • Ricostruzione e/o integrazione delle informazioni relative ai macchinari privi di marcatura CE
  • Messa a punto delle immagini e/o illustrazioni, compresi gli esplosi con l’elenco delle parti di ricambio;
  • Eventuale traduzione dei testi in lingua straniera;
  • Procedure a bordo macchina per informare i lavoratori ai sensi dell’art. 36 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

Il manuale è uno strumento fondamentale che deve sempre accompagnare una macchina nell’intero ciclo di vita. Oltre a costituire un pilastro fondamentale per quanto attiene la gestione della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro (ottempera cioè all’obbligo di informazione ai lavoratori e, pertanto, va sempre reso disponibile agli stessi), esso costituisce il terminale di tutta l’attività riguardante le direttive di prodotto messe a punto dalla Unione Europea e, successivamente, recepite dai singoli Stati Membro.

Il manuale cioè recepisce tutte quelle valutazioni fatte in sede progettuale e realizzativa per quanto riguarda gli aspetti di sicurezza di chi utilizza la macchina medesima e dei potenziali lavoratori o utilizzatori ad essa esposti.

Questo avviene non solo per l’utilizzo vero e proprio dell’attrezzatura, ma anche e soprattutto per tutte quelle attività “accessorie” che la riguardano: trasporto, installazione, montaggio, impiego, manutenzione, emergenza, pulizia, smontaggio, smaltimento.

Inoltre, a parte l’universo delle macchine nuove, o comunque marcate CE, che hanno da sempre l’obbligo di essere accompagnate dal manuale, è fondamentale poter costruire o ricostruire un nuovo manuale anche per quelle attrezzature di lavoro che vengono adeguate o “certificate” in base agli allegati V e VI del D.Lgs. 81/08. Questo a vantaggio di una corretta gestione dell’informazione ai lavoratori stessi.

Non trascurabile, infine, l’aspetto legato alla lingua di redazione del manuale: intanto un primo obbligo ci viene dato dalle Direttive Europee, secondo le quali il manuale va sempre realizzato nella lingua del Paese di origine e va anche tradotto nella lingua ufficiale del Paese di destinazione; in aggiunta, la normativa sulla sicurezza impone al Datore di Lavoro di verificare che tutti i suoi addetti siano in grado di comprendere adeguatamente il contenuto dello stesso, predisponendo, se del caso, anche delle traduzioni nelle lingue comprese dagli addetti.

Un ragionamento a parte può esser fatto per quanto riguarda le illustrazioni di cui può essere corredato un manuale, con particolare riferimento ad una eventuale lista ricambi a cui va seguito il classico disegno esploso, la cui pallinatura consente una rapida rintracciabilità di quanto occorre per manutenere o riparare una macchina.